IL FANTASMA VACCINA TA LE DI VIALLI RATZINGER
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
IL FANTASMA VACCINA(TA)LE DI VIALLI, RATZINGER, FRATTINI, SASSOLI E…
MEGLIO MARTIRE O PAPA DAL SEMINARIO ALLA HITLER-JUGEND
MEGLIO MARTIRE O PAPA? DAL SEMINARIO ALLA HITLER-JUGEND
Ratzinger, già seminarista, entrò nella Gioventù Hitleriana: una scelta coerente con la linea filo-nazista della Chiesa Cattolica. I Tromboni dello Spirito predicano il martirio per le pecorelle (da tosare), mentre per loro va bene imboscarsi, vendersi al nemico o corromperlo pur di sopravvivere e mantenere il potere.

A 12 anni, nel 1939, Joseph Aloisius Ratzinger entra in seminario. A 14 anni, nel 1941, si iscrive alla Gioventù Hitleriana. A 16 anni, nel 1943, entrò a far parte del personale di supporto della Luftwaffe, diventando operativo in un reparto di artiglieria contraerea e poi di intercettazioni radiofoniche.

Nel 1944 la sua unità fu sciolta quindi ritornò a casa, ma poco dopo fu arruolato nell'esercito in un reparto di fanteria. Nel 1945 i soldati americani lo arrestarono e rinchiusero in un campo di prigionia Alleato.

La formazione nazista che ricevette negli anni giovanili segnò irrimediabilmente la sua forma mentale e si suoi modi autoritari e intolleranti (vedi qui) incarnandoli alla perfezione nel ruolo di neo Torquemada nel dicastero della ex Santa Inquisizione che svolse per ben 24 anni, dal 1981 al 2005.

Un brano del suo libro “Il sale della terra”, rende bene l’idea: "Grazie a Dio a scuola c'era un insegnante di matematica molto comprensivo. Era personalmente nazista, ma una persona onesta” (sic!).

Più o meno come quelli del Battaglione Azov: loro leggono Kant invece di Tommaso d'Aquino, ma in fondo tutte brave persone, anche se neo-nazisti
DALLA GIOVENTÙ HITLERIANA A PAPA RAZTINGER La copertina
“DALLA GIOVENTÙ HITLERIANA A PAPA RAZTINGER”
La copertina del quotidiano inglese “The Sun” del 20 aprile 2005, il giorno dopo l’elezione a papa di Ratzinger:

From Hitler youth to... Papa Ratzi”. Più chiaro di così…
BERGOGLIO VA DA FAZIO RATZINGER DA ROCCHESSO 1
BERGOGLIO VA DA FAZIO, RATZINGER DA ROCCHESSO (1)
Stessi papi criminali, stessi presentatori idioti

Di Bergoglio abbiamo già scritto, di Ratzinger lo faremo. Qui diciamo solo che questo papa fu membro della Gioventù Hitleriana, poi della Luftwaffenhelfer e infine della fanteria dell’esercito nazista, tanto che nel 1945 venne catturato e messo in un campo di prigionia dai soldati americani.

Sia come Arcivescovo di Monaco che come pontefice, coprì migliaia di preti pedofili responsabili di crimini sessuali contro bambini in ogni parte del mondo, quindi insabbiò tutti i reati e impedì le inchieste giudiziarie.

Inoltre, cosa più grave, fece trasferire più volte i preti criminali da una diocesi all'altra, dove continuarono ad abusare di migliaia di bambini in maniera indisturbata, conseguenze di cui Ratzinger era sadicamente consapevole e che lo rendono responsabile (insieme a Wojtyla e Bergoglio) di crimini contro l’umanità.
Qui comincia il nostro omaggio a Pappa Nazinger
Qui comincia il nostro omaggio a Pappa Nazinger e all’acquasantaro Rocchesso, il coglieone più grande che ci sia. Una coppia degna di Cric e Croc. Veramente una grande perdita per il mondo del cabaret… 👇👇👇
CONSACRAZIONE DI UN MITOMANE Discorso di fine d
CONSACRAZIONE DI UN MITOMANE
Discorso di fine (d)anno di Toscano: piccoli megalomani crescono

La pelata ce l’ha, la vena strafottente e autoritaria pure, il ghigno sadico non gli manca, insomma fa di tutto per impersonare il Gran Somaro di Predappio, ma non ha proprio il physique du role.

Per rendersi credibile e autorevole, il millantatore indossa pure giacca e cravatta, come i venditori porta a porta, ma questo lo rende ancora più goffo.

La sua mitomania cafona e allucinata, lo ha portato persino a recitare “Discorsi di fine anno”, come se non fossero abbastanza vomitevoli e grotteschi quelli del Pupo della Repubblica.

Quest’anno ha aggiunto anche una nota spaccona ed esilarante: "Il 2023 sarà l'anno della nostra consacrazione". Che risate! Veramente insuperabile! Sì, una pernacchia lo consacrerà...
SPACCIATORI DI VIRUS VS SPACCIATORI DI ALLUCINAZIONI 1
SPACCIATORI DI VIRUS VS SPACCIATORI DI ALLUCINAZIONI (1)

Ogni giorno che passa appare sempre più chiara l’identità di gran parte dei sedicenti oppositori, dei loro siti e canali: si tratta di gruppi e personaggi infiltrati nel campo della vera opposizione, con lo scopo di plagiare alle loro ideologie totalitarie e oscurantiste, grandi masse stordite dallo sconvolgimento causato da golpe mondiale sanitario mondiale.

L’obbiettivo manifesto è quello di restaurare il potere temporale del cristianesimo, un neo totalitarismo religioso, una nuova teocrazia, per imporre con la forza la propria dottrina di dominio e menzogna e annientare qualsiasi forma di pensiero alternativo.

E pure evidente che dietro di loro c’è una regia unica e finanziamenti massicci, provenienti da agenzie governative estere (russe in particolare), da potenti gruppi americani (QAnon), da personaggi come Viganò (beneficiario di una eredità famigliare milionaria) e da imprenditori dell’I.A. come Fabio Zoffi, uno dei più spregiudicati e tra i primi a muoversi in Italia.

Bellavite, insieme a molti altri, è uno degli agenti di punta. Basta vedere l’aumento esponenziale di rozza e spudorata propaganda a sfondo religioso che dimostrano senza ombra di dubbio che dopo aver carpito la buona fede di tante persone confuse e disperate, ora è il momento di spacciare apertamente la propria paccottiglia nauseabonda, macabra e criminale, ancora più perversa di quella del virus che non c’è.
MAZZUCCO LE RESTRIZIONI SONO GIUSTIFICATE Le misure restrittive
MAZZUCCO: LE RESTRIZIONI SONO GIUSTIFICATE
Le misure restrittive sono giustificate, gli ospedali sono saturi, i reparti di terapia intensiva faticano ad accogliere tutti, gli operatori sanitari sono allo stremo… presto accadrà in tutto il mondo… c’è una emergenza sanitaria, punto… non c’è nessuna distinzione tra morti con o per coronavirus… chi non è d’accordo se ne vada presto dal sito… gente inqualificabile che sputa nel piatto dove mangia… getta merda sul sito… si dovrebbe vergognare... non rispondo a nessuno”.

Non sono le parole del solito talebano covidiota, ma quelle del ducetto diversamente covidiota, “complottista” pentito e venduto alla dittatura, Massimo Mazzucco. Se in seguito il modello criminale italo-cinese fu adottato in tutto il mondo, se furono e vengono uccise a domicilio e negli ospedali decine di migliaia di persone, se ci fu e c’è ancora un genocidio stillicida silenzioso dovuto ai sieri tossici, è colpa di prese di posizioni nazi-sanitarie come queste.

Per i tantissimi infiltrati, finti oppositori e traditori come lui ci vorrà una sezione speciale a Norimberga 2.

"Al momento di marciare molti non sanno che alla loro testa marcia il nemico.
La voce che li comanda è la voce del loro nemico.
E chi parla del nemico è lui stesso il nemico
".
(Bertolt Brecht, Breviario tedesco, 1948)
L'ULTIMO PAPPA IL FANTASMA VACCINA TA LE DI
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
L'ULTIMO PAPPA: IL FANTASMA VACCINA(TA)LE DI RATZINGER, FRATTINI, SASSOLI E… (3)

Dedicato a tutti i diversamente coviDIOti, in particolare a quelli dell'ULTIMO PAPPA dei preti pedofili, ancor più pericolosi dei criminal-covidioti.

(in HD su Youtube)

506637

Каналов

2365983

Сообщений